Parte 2 of 3

NEM Catapult

Aggiornamento Dell’Elefante

Restrizioni Mosaico, Metadati e Restrizioni Account

Aggiornato: 2 settembre 2019

Aggiornamento dell’Elefante Part 2

Stomping Elefante (2 of 3):
Restrizioni Mosaico, Metadati e Restrizioni Account

Catapult è il prossimo motore NEM core completo di tutte le funzionalità. Le pietre miliari dello sviluppo sono cronologicamente alfabetizzate e denominate in codice per l’organizzazione e il riconoscimento.

La serie Stomping Elefante esaminerà i recenti aggiornamenti della 5a pietra miliare della catapulta, Elefante. In questa seconda parte della serie, introdurremo le nuove funzionalità aggiunte – Restrizioni Mosaico e Metadati – e il miglioramento delle Restrizioni Account.

Aggiornamento dell’Elefante Part 2

Restrizioni al Mosaico

Con il secondo aggiornamento di Elefante, i mosaici hanno una nuova proprietà configurabile, “restrittivo“(“restrictable“) Se questa proprietà è configurata per essere “ vera ”(“true“)  durante la creazione di un mosaico, il creatore avrà un maggiore controllo sulla proprietà e sul trasferimento del proprio asset. La funzione sarà disabilitata per impostazione predefinita e non avrà alcun impatto sui token in cui si desidera l’autonomia.

La funzione di limitazione del mosaico consentirà ai futuri token di sicurezza emessi sulla piattaforma NEM di conformarsi alle rigide normative in materia di titoli. Consente la moderazione del trading su catena per garantire che solo coloro le cui credenziali sono state ufficialmente approvate possano acquistare e scambiare i titoli. Inoltre, le restrizioni sul mosaico forniscono alle autorità un mezzo per congelare i beni se gli investitori violano gli accordi contrattuali.

Il creatore sarà in grado di controllare il trasferimento del mosaico attraverso due meccanismi:

Restrizioni Globali Mosaico

Le restrizioni globali possono essere intese come le regole delle restrizioni a livello di rete. Ogni mosaico “ restrittivo ”(“restrictable“) può essere attaccato con una o più di queste regole, ognuna delle quali stabilisce una condizione; solo i conti con identificatori chiave e valori che soddisfano i criteri avranno l’autorizzazione per eseguire transazioni che coinvolgono l’attività.

Restrizioni di Indirizzo Mosaico

Le restrizioni dell’indirizzo mosaico determinano lo stato di ogni singolo account rispetto al mosaico “ restrittivo“(“restrictable“ ). Sono designati e modificati dal creatore del mosaico usando le Transazioni di restrizione del mosaico e determinano se l’account sarà in grado di effettuare la transazione.

Se lo stato di un account soddisfa i valori impostati nelle Restrizioni Globali, l’account sarà in grado di effettuare transazioni con il mosaico. Altrimenti, dovrà richiedere al creatore di mosaici di ottenere autorizzazioni elevate o attendere la modifica delle Restrizioni Globali di Mosaic.

Esempio

Diciamo che una società, CharlieChocolateFactory, vuole diventare pubblica pubblicizzando le proprie azioni e conducendo una STO. Creano un mosaico CCF.Sharese lo configurano per essere restrittivo.

Per ottemperare alle normative, l’azienda desidera che solo i partecipanti che hanno superato il processo KYC / AML possano acquistare e negoziare le proprie azioni. Pertanto, la società crea una restrizione globale che consente solo agli account con stati elevati di interagire con l’asset. La restrizione globale è impostata come CCF.Shares, KYC, EQ = 1, che può essere letta come “consentire agli account di effettuare transazioni con il mosaico CCF.Shares se la loro chiave di restrizione” KYC “ha un valore pari a 1 .

Quando gli investitori completano il processo KYC / AML, CharlieChocolateFactory modifica i loro conti con una transazione di Restrizione Dell’indirizzo Mosaico con i parametri CCF.Shares, KYC, 1 , consentendo agli investitori certificati di partecipare alla STO. Altri che non hanno fornito le informazioni necessarie non saranno in grado di ricevere o scambiare l’attività in quanto i loro conti non soddisfano i requisiti della Restrizione Globale.

Aggiornamento dell’Elefante Part 2

Inoltre, i creatori di mosaici saranno in grado di definire restrizioni che dipendono direttamente dalle restrizioni globali impostate su un mosaico separato, noto come mosaico di riferimento. Il mosaico di riferimento e il mosaico limitato non devono necessariamente essere creati dallo stesso account, consentendo la delega delle autorizzazioni del mosaico a terzi.

Per ulteriori informazioni o dettagli tecnici su come utilizzare le restrizioni Mosaic, visitare il Centro per Sviluppatori NEM.

Metadata

L’aggiornamento Elephant offrirà inoltre un’opzione per associare metadati con oggetti, consentendo agli utenti di allegare informazioni pertinenti ad account, mosaici e spazi dei nomi.

I metadati verranno assegnati utilizzando Transazioni metadati. Queste transazioni possono essere avviate da terze parti ma non verranno eseguite senza l’autorizzazione esplicita del proprietario dell’account.

Analogamente per trasferire i messaggi di transazione, i valori dei metadati sono in forma libera e non dovranno essere convalidati dalla blockchain. Catapult memorizza la cronologia delle assegnazioni di metadati nella blockchain, mantenendo l’ultimo valore assegnato a un oggetto nello stato per una rapida indicizzazione.

Esempi 

I metadati saranno una caratteristica unica con una varietà di casi d’uso poiché consentiranno agli utenti non solo di allegare informazioni vitali agli oggetti, ma anche di eseguire azioni off-chain in base a valori specifici da esso contenuti.

Ecco alcuni esempi di come le aziende o gli utenti potrebbero trarre vantaggio da questa funzione:

  1. Notarizzazione Digitale:  documenti importanti come certificazioni, dichiarazioni giurate e accordi potrebbero essere allegati ai conti come prova di autenticità sulla blockchain. Una parte fidata può verificare i documenti e firmare i metadati sugli account, digitalizzando la validità dei documenti per comodità e sicurezza.
  2. Access Management – Le entità potrebbero utilizzare i metadati per regolare l’accesso alle sue risorse sensibili. Ogni account può essere taggato con metadati con condizioni specifiche (livello di autorizzazione, quando, dove, ecc.) Per un accesso valido. Quando viene richiesto l’accesso, un’app eseguirà i controlli per assicurarsi che le condizioni siano soddisfatte prima di concederle.
  3. Identificatore Token di Sicurezza: – i metadati possono essere utilizzati per allegare informazioni sui token di sicurezza. Piccoli pezzi di dati, come nome legale, ticker o ISIN, possono essere allegati come metadati on-chain, mentre documenti di dimensioni considerevoli, come il prospetto o l’accordo con gli investitori, possono essere tenuti fuori catena.
  4. Verifica dello spazio dei Nomi Pubblico: –  i metadati potrebbero essere collegati agli spazi dei nomi per aiutare gli utenti a verificare la proprietà del dominio. I dati contenuti potrebbero includere informazioni come dichiarante, informazioni amministrative o tecniche di contatto. Ciò rafforzerebbe la fiducia che gli utenti hanno degli spazi dei nomi sulla blockchain in quanto offre loro un modo per ricontrollare le associazioni prima dell’interazione.

Per ulteriori informazioni su come utilizzare i metadati, visitare il sito Web NEM Developer Center.

Restrizioni Account 

Restrizioni Dell’account in Uscita

Introdotte per la prima volta nella pietra Miliare di Cow, le Restrizioni Dell’account consentono agli utenti di impostare “regole intelligenti” che filtrano le transazioni in entrata indesiderate per indirizzo, tipo di transazione o mosaico. Queste “regole intelligenti” sono modificabili e uniche per ciascun account.

Nota: è possibile ricordare questa funzione come “Filtri Account” (Account Filters”) o “Proprietà Account”(Account Properties”), ma è stata rinominata come “Restrizioni Account” (“Account Restrictions”) per nominare la congruenza con le restrizioni Mosaic.

Con l’aggiornamento Elefante, le restrizioni dell’account saranno in grado di filtrare le transazioni in uscita (per indirizzo e operazione) oltre a quelle in entrata. Ciò significa che gli utenti possono implementare restrizioni sull’invio e sulla ricezione delle transazioni. Il miglioramento aumenterà l’adattabilità dei conti NEM e funzionerà principalmente come funzione di sicurezza.

Esempi

Uno degli account NEM di Barry viene compromesso quando smarrisce il suo diario con le sue chiavi private scritte al suo interno. Per impedire a se stesso di inviare accidentalmente risorse all’account perso, Barry applica le Restrizioni Account agli altri account e aggiunge il proprio account smarrito come destinatario bloccato. Se Barry tentasse accidentalmente di inviare beni sul suo conto perduto, la transazione in uscita verrebbe bloccata e i suoi beni rimarrebbero al sicuro.

Dale utilizza uno dei suoi account NEM come conto di risparmio. Sa che non ha in programma di spendere le risorse in quell’account in qualsiasi momento nel prossimo futuro. Pertanto, disabilita le transazioni di trasferimento in uscita utilizzando le Restrizioni Account. Dale si sente più sicuro sapendo che qualsiasi transazione indesiderata, incluso il mosaico, sarebbe negata.

Anteprima della parte 3

Nell’ultima parte della serie, esamineremo gli aggiornamenti rimanenti in Elefante. Esaminerà lo sblocco delle delegazioni, il supporto per i canoni di noleggio dinamici e altri aggiornamenti minori. Resta sintonizzato per conoscere i nuovi sviluppi!

Se hai perso la prima parte della serie, puoi consultare il nuovo algoritmo di consenso di Catapult PoS + qui.

Riferimenti

https://nemtech.github.io/concepts/mosaic.html

https://nemtech.github.io/concepts/metadata.html

https://blog.nem.io/nem-catapult-a-new-server-release-cow/

https://nemtech.github.io/concepts/account-restriction.html